2

L’era della scarsità dei micronutrienti

L’era della scarsità dei micronutrienti è il momento storico in cui ci troviamo adesso, ed ha a che vedere con il nostro stile di vita, le nostre abitudini ed il nostro modo di alimentarci. I cambiamenti avvenuti negli ultimi 150 anni hanno rivoluzionato il nostro modo di vivere, ed hanno introdotto delle novità le cui ripercussioni non sempre sono state positive.

Se analizziamo le statistiche relative all’assunzione di micronutrienti osserveremo che percentuali cospicue della popolazione adulta non raggiungono i livelli di assunzione raccomandata di vitamina D, α-tocoferolo (vit. E), folati, calcio, magnesio e ferro. I bambini e gli adolescenti presentano spesso consumi inadeguati di retinolo, vitamina D, α-tocoferolo, vitamine B6 e B12, folati, calcio, ferro, zinco e magnesio. I dati si riferiscono ai paesi europei.
Negli Stati Uniti, il paese economicamente più prospero al mondo, la situazione non è molto diversa: solo il 43% degli abitanti assume abbastanza magnesio, il 60% abbastanza folati, il 14% abbastanza vitamina E, il 46% abbastanza vitamina A, il 31% abbastanza calcio, l’8% abbastanza potassio.
A livello mondiale è stato stimato che nel 2000 soffrivano di carenze di vitamine e minerali tra i 2 e i 3,5 miliardi di persone, pari al 35-60% del totale.

micronutrients Continua a leggere

Annunci
3

Insalata agrodolce

Detta anche Spurgamebe o, candidamente, “Depurativa”

La storia della creazione di questo prodigio della nutriceutica è viscerale. Chi passa un lungo tempo nei paesi tropicali non può esimersi dal provare la cucina tipica del posto e sebbene la realtà sia di granlunga più magnanima dell’incubo terrorista che ti prospettano medici e guide turistiche prima di partire, tuttavia sul lungo periodo c’è qualche rischio di essere “battezzati” da uno dei mali più comuni delle latitudini esotiche: le amebe. Si tratta di dei parassiti (v. post) che, in forma di alghe, colonizzano le pareti dell’intestino provocando diarrea a giorni alterni. Niente di drammaticamente sconvolgente, ma dopo qualche settimana la situazione inizia ad essere scomoda ed ecco schiere di medici allopatici pronti ad imbottirti di pilloloni chimicosi… La prima volta ci sono cascato, la seconda no. Continua a leggere