0

Ciambella al cioccolato

ciambella al cioccolato

Ingredienti

Continua a leggere

Annunci
2

L’era della scarsità dei micronutrienti

L’era della scarsità dei micronutrienti è il momento storico in cui ci troviamo adesso, ed ha a che vedere con il nostro stile di vita, le nostre abitudini ed il nostro modo di alimentarci. I cambiamenti avvenuti negli ultimi 150 anni hanno rivoluzionato il nostro modo di vivere, ed hanno introdotto delle novità le cui ripercussioni non sempre sono state positive.

Se analizziamo le statistiche relative all’assunzione di micronutrienti osserveremo che percentuali cospicue della popolazione adulta non raggiungono i livelli di assunzione raccomandata di vitamina D, α-tocoferolo (vit. E), folati, calcio, magnesio e ferro. I bambini e gli adolescenti presentano spesso consumi inadeguati di retinolo, vitamina D, α-tocoferolo, vitamine B6 e B12, folati, calcio, ferro, zinco e magnesio. I dati si riferiscono ai paesi europei.
Negli Stati Uniti, il paese economicamente più prospero al mondo, la situazione non è molto diversa: solo il 43% degli abitanti assume abbastanza magnesio, il 60% abbastanza folati, il 14% abbastanza vitamina E, il 46% abbastanza vitamina A, il 31% abbastanza calcio, l’8% abbastanza potassio.
A livello mondiale è stato stimato che nel 2000 soffrivano di carenze di vitamine e minerali tra i 2 e i 3,5 miliardi di persone, pari al 35-60% del totale.

micronutrients Continua a leggere

1

Una dieta vegana per controllare il peso

Il sovrappeso e l’obesità sono due manifestazioni della stessa epidemia che coinvolge un numero sempre crescente di persone a livello mondiale. Le statistiche ci mostrano che sono in sovrappeso il 36% degli Italiani, il 23% nel mondo; obesi il 10% degli Italiani, l’8% nel mondo.

Le cause sono molteplici: l’urbanizzazione, lo stile di vita sedentario, il consumo di alimenti molto energetici come gli zuccheri, le bevande zuccherate tipo cola, pane, pasta e riso raffinati, la maggior disponibilità di cibi grassi quali oli, burro, margarina, formaggi ed insaccati, l’abitudine a mangiare fuori casa, il mangiare compulsivamente. A tal proposito sei veda anche “L’era della scarsità dei micronutrienti“.

L’obesità è altro rispetto ad un semplice problema estetico, è un disturbo medico: è infatti uno dei principali fattori di rischio del diabete, delle malattie cardiovascolari e del cancro. Inoltre, una stessa terapia, ad esempio l’uso di un certo farmaco, produce risposte diverse in soggetti obesi e non.

Concept of weight loss Continua a leggere

3

Una dieta vegana per il cuore

L’alimentazione vegana può essere molto utile nella prevenzione delle malattie legate al sistema cardiocircolatorio. Inoltre sono stati ottenuti numerosi risultati positivi sottoponendo a diete vegane pazienti affetti da malattia coronarica.

Vegetarian-Reduced-Risk-Heart-Disease

Nel 1999 il chirurgo Caldwell Esselstyn riportava che, tra i suoi pazienti, quelli che avevano intrapreso un’alimentazione vegana a basso contenuto di grassi avevano visto migliorare i propri livelli di colesterolo e non avevano avuto nessun problema cardiaco nei successivi 12 anni, a differenza di chi non aveva intrapreso questa dieta. Il dato è ancor più impressionante se consideriamo che gli stessi pazienti avevano già avuto diversi episodi cardiaci (infarti, angina, interventi chirurgici) negli anni immediatamente precedenti all’adozione della dieta vegana [1,2]. Non sorprende quindi il fatto che gli scritti del dr. Esselstyn abbiano ispirato l’ex-presidente statunitense Bill Clinton a diventare vegano [3]. Continua a leggere

3

Curare il diabete con la dieta vegana

Il diabete è una malattia la cui incidenza sta aumentando sempre di più, in Italia e nel mondo. Si tratta di una malattia fortemente legata all’alimentazione scorretta, per questo le maggiori istituzioni a livello mondiale (come l’American Diabetes Association, ADA) propongono delle diete “sane” allo scopo di curare, o quantomeno ridurre gli effetti negativi della malattia. Normalmente queste diete includono i derivati animali.

Da diversi decenni alcuni ricercatori studiano le potenzialità delle diete vegane nella prevenzione e nella cura del diabete, ed i risultati indicano che queste si dimostrano più efficaci di quella proposta dall’ADA. Le diete vegane sono capaci di migliorare il controllo glicemico, aumentare la sensibilità all’insulina, riducendo quindi i valori di glicemia, insulinemia ed emoglobina glicata (Hb A1c). Continua a leggere

1

Calcio, fibre e fantasia: Girelle alle cime di rapa

Un timido sole accenna a scoprire il cielo; compare dietro alle nubi quasi a scusarsi per la protratta assenza. In Puglia a marzo verdeggiano rigogliose le distese dell’ortaggio più tipico: le cime di rapa.

Il vero pugliese riconosce che la verde infiorescenza dal gusto deciso ed inconfondibile -all’apparenza simile ad un piccolo broccolo- che cresce su questa pianta della famiglia delle Brassicacee, fa parte del suo DNA.

Il piatto che vi presentiamo oggi è una creazione versatile e gustosa, adatta tanto ad aprire un succulento banchetto quanto a fare da insolito contorno ad una portata di legumi.

Le girelle sono una base di piadina, ovviamente vegana ed integrale, farcita con un misto di verdure a foglia verde, variabile a seconda della disponibilità: bietole, cavolo verza, sivoni, spinaci, ecc.

Tutte le foglie verdi sono ricche di calcio e di fibre, e sono dunque indispensabili nell’alimentazione di quanti hanno scelto la via della salute. Vegani vegetariani e non trarranno enormi benefici dall’inclusione di questi alimenti nella loro dieta settimanale. Ecco quindi la ricetta delle:

Girelle alle cime di rapa

003 girelle

Continua a leggere

0

Un dolce alternativo: ciambella di riso gluten-free

“Pronto? Ciao! Quindi ci sei stasera a cena? Certo. Ah, ti informo che viene anche un’amica che sta mangiando senza glutine… Veramente pensavo di fare una torta… mm, lasciami pensare…”

Sono le cinque del pomeriggio e le informazioni appena ricevute mi scombussolano un po’ i piani. Avevo pensato di fare una ciambella, ovviamente vegana, magari alla frutta o al cioccolato, ma la ricetta che uso sempre contiene farina di grano, che come sappiamo non è adatto a chi soffre di celiachia.

Non voglio abbandonare il progetto di fare un dolce, e questa volta devo inventarmi un dessert senza glutine (quindi niente grano, avena, farro, orzo), senza uova, latte, burro, yogurt né margarina. E magari anche buono… sfida accettata!

Tempo fa mi ero ingegnato a preparare un rollè, una specie di sushi dolce a base di riso integrale e crema di mango, ed è proprio questo ricordo che mi ha ispirato nella creazione del ciambelline gluten-free che propongo oggi in questa ricetta.

Leggero e dal gusto delicato, è stato apprezzato anche da chi non è vegano. Buon divertimento!

Ciambella di riso senza glutine

005 ciambella al riso

Continua a leggere