Cause e conseguenze della deforestazione

Con questo post si continua la serie cominciata nell’articolo Il mondo tra vent’anni. Si tratta di un’analisi dei trend socio-energetici ed alimentari, ed una formulazione di ipotesi relative al prossio futuro.

In questo capitolo viene analizzata la pressione ecologica provocata dal consumo di carne, ed il suo contributo all’alterazione dell’ambiente naturale.

Cause e conseguenze della deforestazione

Oltre al già citato cambiamento planetario dell’uso della terra in direzione della produzione di palma africana (1), occorre menzionare la perdita di boschi e foreste relazionata con la produzione della carne (2).

deforestacion_potreros

I fattori che producono un aumento della domanda di carne a livello mondiale sono vari. In primo luogo si deve all’aumento della percentuale di popolazione mondiale che vive in aree urbane: ciò provoca un cambiamento dello stile di vita, delle abitudini, dei pasti consumati fuori casa nelle pause del lavoro, in strada (fast food) e che nella maggior parte dei casi contengono carne. D’altro canto il modello di consumo americano promuove un’alimentazione con grandi quantità di carne ed in generale consumi notevolmente maggiori del modello tradizionale rurale ancestrale. Non bisogna dimenticare che in molti paesi l’area urbana ha offerto nelle ultime decadi un maggiore potere d’acquisto.
Questo dato, unito all’aumento della popolazione mondiale, produce una triplice forza che aumenta considerevolmente la domanda di carne.

La produzione di carne ha effetti disastrosi sull’ambiente in quanto, se fatta in maniera estensiva, deforesta per fare spazio a pascoli. Se fatta in maniera intensiva-industriale, invece, deforesta per far posto a coltivazioni di soia o mais i cui frutti, dopo essere trasportati a volte per migliaia di chilometri, alimenteranno miliardi di capi di bestiame. Il numero di animali destinati al consumo umano non ha precedenti nella storia del pianeta. Nel caso dei bovini e suini è nell’ordine dei milioni, mentre quello dei polli è nell’ordine dei miliardi.

deforestacion_amazonas

Il metano emesso durante il metabolismo dei bovini, e l’ossido di diazoto (N2O) sprigionato durante la produzione di fertilizzanti usati per la coltivazione di mangimi animali, sono due gas che contribuiscono fortemente all’effetto serra.
Ancora maggiore è l’effetto causato dall’anidride carbonica emessa dalla distruzione delle foreste.
É stato calcolato (2) che l’industria della carne, sommando allevamento, produzione di mangimi, deforestazione, macellazione, lavorazione e distribuzione è la principale causa a livello globale delle emissioni di gas serra. Supera infatti il settore dei trasporti.

Le conseguenze della deforestazione sono molteplici. Prima tra tutte la perdita irreversibile di biodiversità dovuta alla riduzione progressiva delle aree vergini in cui la flora e la fauna originaria possono riprodursi e mantenere gli equilibri trofici.
La biodiversità, oltre ad essere un valore in sé, una ricchezza etica ed estetica, rappresenta un fattore di stabilità dell’ecosistema mondiale e una fonte di risorse genetiche funzionali allo stesso sistema economico-sociale antropico.

Un altro tipo di biodiversità che si sta perdendo è relativo alla produzione stessa di alimenti, dovuto alla massificazione ed omologazione della produzione. Le varietà tradizionali di cereali, frutta e verdura vengono via via sostituite con poche varietà globali, a volte anche OGM.

Tutto ciò causa un sistema meno resiliente; meno capace, cioè, di fronteggiare i cambiamenti climatici in corso. Ciò mette a repentaglio la sicurezza alimentaria della specie umana – ormai dipendente dall’agricoltura industrializzata –, così come la resistenza del pianeta. La perdita di biomassa indebolisce la capacità di produrre flussi chimici che riequilibrano gli equilibri di gas, temperatura ed elementi chimici idonei alla vita.

La deforestazione è anche il primo passo verso la desertificazione, processo difficilmente reversibile di morte di intere regioni del pianeta.

desertificacion

Effetti ecologici dei movimenti macroeconomici

Tre eventi macroeconomici sono probabili nell’immediato futuro: il collasso del dollaro, l’erosione del potere d’acquisto della classe media europea, l’ascesa di classi medio-alte in alcuni paesi in via di sviluppo. Ciascuno di essi ha degli effetti in termini di variazione dei consumi e pertanto sostenibilità.

Il fenomeno più probabile, considerando il livello di indebitamento degli Stati Uniti, l’ascesa dell’euro e dello yuan, è il collasso del dollaro. Non sappiamo quali misure politiche verranno prese in tale occasione. Ciò che è plausibile è una svalutazione del dollaro, accompagnata da una perdita di potere d’acquisto.
Ciò rappresenterebbe un respiro per il pianeta, al venir meno dell’economia che ha la maggiore impronta ecologica del mondo.

L’erosione del benessere della classe media europea, dovuta in parte alla delocalizzazione della produzione, in parte alle recenti politiche neoliberali attuate per il controllo del debito, ha effetti incerti. Da un lato erode il potere d’acquisto di quello che è il maggior mercato del mondo; dall’altro – vedi il caso degli Stati Uniti – una società ricca e disuguale non è sinonimo di bassi consumi, bensì del contrario.

Infine, l’ascesa di classi medio-alte in paesi emergenti (Cina, India, Brasile..) rappresenta un aumento dei consumi e dell’impronta ecologica a livello globale, al seguire queste classi modelli di consumo di tipo americano.

Questo post continua con: Conclusioni e proposte

Note

(1) Matthews et al, Pilot analysis of global ecosystems. Forest ecosystems (2000)
(2) Livestock’s long shadow, LEAD-FAO 2006

Annunci

One thought on “Cause e conseguenze della deforestazione

  1. Pingback: Le classi geo-sociali più colpite | La Cucina Dei Briganti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...